Anche a Milano fioriscono i ciliegi!

Ciliegio in fiore in Corso di Porta Ticinese a Milano. (Foto: Giorgio Carmina)
Ciliegio in fiore in Corso di Porta Ticinese a Milano. (Foto: Giorgio Carmina)

Come avrete probabilmente notato dall’inondazione di foto di ciliegi in fiore in Giappone, la primavera ha portato con sé puntualissima il periodo dell’anno più atteso nell’arcipelago nipponico da giapponesi e non: il periodo dell’hanami 花見.

In Italia il termine hanami viene ingenuamente inteso e tradotto con “fioritura dei ciliegi”, dal momento che da un punto di vista turistico questa definizione esercita una forte attrazione all’estero; ma letteralmente non vuole dire altro che “guardare 見 (mi) i fiori 花 (hana)”. Ciò deriva dalla semplice considerazione che i ciliegi sono diffusissimi in quasi ogni regione del Giappone, ed è normale che con l’avvento della primavera si esca tutti per andare a vedere i fiori sbocciare sugli alberi, dando per scontato che i fiori siano quelli di ciliegio.
Tuttavia, oltre alla larghissima diffusione territoriale del ciliegio – in giapponese sakura 桜 –, la grandissima importanza data a questa pianta è legata al fatto che fin dall’antichità esso fu sempre legato simbolicamente alla classe dei samurai, in particolar modo con la crescente affermazione sul piano sociale, militare e politico della casta guerriera, in contrasto con il potere imperiale rappresentato simbolicamente da un altro fiore, il crisantemo.

Anche a Milano fioriscono i ciliegi, in giapponese #sakura (桜)! È periodo di #hanami! ☺️🌸🌺☀️

A post shared by Kyu Cafè | Giorgio Carmina (@kyucafe) on

Ad ogni modo, non potendo essere in Giappone in questo periodo dell’anno mi sono accontentato di scattare alcune foto ai ciliegi in fiore di Milano, che non saranno suggestivi come quelli dei viali in fiore del parco di Ueno a Tokyo, ma sono certamente altrettanto suggestivi se ci si sofferma un attimo ad osservarli e a riflettere sul profondo significato di cui questa pianta è rivestita nella cultura e nell’immaginario giapponese. Nella vita niente è eterno, ma proprio in virtù di questa caducità bisogna saper apprezzare tutto ciò che di bello la natura ha da offrirci.

Annunci

2 thoughts on “Anche a Milano fioriscono i ciliegi!”

    1. A chi lo dici! Ma l’importante è non perdere mai la speranza e continuare a inseguire i propri sogni, perché in fondo è di questo che viviamo! Piacerebbe moltissimo anche a me, ma in quanto studente di antropologia e di giapponese mi piacerebbe essere lì nel periodo di hanami per capire, o perlomeno provarci, come mai questo evento ha un’importanza così grande nella cultura nipponica, aldilà di ciò che ho già scritto nell’articolo. Dalle ricerche di un mio professore, Luigi Urru, so che è un’occasione per riunirsi fra amici, soprattutto per quelli che lavorano tutti i giorni e grazie all’hanami possono finalmente svagarsi sotto i ciliegi (fra l’altro ubriacandosi come spugne ahah!), ma c’è sicuramente dell’altro, qualcosa che ha a che fare con la fruizione della natura, in particolare quando si è magari in un contesto iper-urbano e metropolitano, dove si tratta di essere fortemente impregnati del concetto di 自然 shizen, natura appunto, per comprenderne i significati più profondi. Insomma, oltre ad ammirare i fiori mi piacerebbe indagare anche gli aspetti più umani e sociali dell’hanami 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...