“Hokusai, Hiroshige, Utamaro” a Milano. Un’opinione

Prima piccola premessa: la suddetta mostra, aperta fino al 29 gennaio presso Palazzo Reale a Milano, chiuderà per l’appunto tra due settimane esatte, quindi se volete un consiglio flash – che va contro ogni mio interesse di visite del sito e lettura dell’articolo – vi dico subito: ANDATECI. Trovate tutte le informazioni in fondo alla pagina.

Magari ora leggetevi anche l’articolo, dai.

Seconda piccola premessa: di articoli online (e non solo) in merito alla mostra che ve ne parlino in termini di bellezza delle opere, magari approfondendo molto i temi artistici legati alle silografie policrome (ukiyo-e 浮世絵) di periodo Edo (1603-1868), attraverso MOOOOLTE immagini ne trovate quanti ne volete.

Questo articolo NON fa parte di quel gruppo. È semplicemente la mia opinione sulla mostra. Non farcirò l’articolo di immagini delle stampe o di foto delle stesse dal vivo – anche perché era proibito scattare fotografie – né tanto meno di textwalls sull’ukiyo-e e sulle biografie degli artisti.

Però magari leggetelo lo stesso, su. Continua a leggere ““Hokusai, Hiroshige, Utamaro” a Milano. Un’opinione”

Kodomo no Hi 

Oggi in Giappone è festa nazionale e si festeggia il “Kodomo no Hi“「子供の日」, il giorno dei bambini.

Questa ricorrenza viene festeggiata il 5 maggio di ogni anno per ringraziare della buona salute e della crescita dei piccoli nonché per pregare per un loro luminoso avvenire.
È usanza comune esporre tante carpe colorate di carta, in giapponese “koinobori” 「鯉のぼり」(Koi = carpa, nobori = vessillo, bandiera), in quanto la carpa è simbolo del pesce che nuota per risalire il fiume contro le difficoltà della vita.
Se avete dei bambini, o fratelli e sorelle più piccoli, fate loro gli auguri!

Buona giornata a tutti da #kyucafe! ~☀️🎏🇯🇵